Fondo Centrale di Garanzia: tutto quello che devi sapere
March 19, 2018

Fondo Centrale di Garanzia: tutto quello che devi sapere

Sapevi che lo Stato può farsi garante del tuo finanziamento tramite il Fondo Centrale di Garanzia? Oggi ti raccontiamo in che modo!

Innanzitutto, cos’è una garanzia e come opera nel caso del Fondo?

Per garanzia si intende una specie di “assicurazione” che l’impresa richiedente un finanziamento o un terzo per suo conto, privato o pubblico, fornisce all’istituto finanziario, in merito all’operazione di finanziamento. In tal modo, il soggetto garante si impegna a farsi carico delle obbligazioni dell’impresa in caso di necessità.

Il Fondo di Garanzia è l’agevolazione statale, operativa dal 2000, finalizzata a favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese italiane, mediante il rilascio di una garanzia pubblica sulle operazioni di finanziamento.

Lo Stato dunque, mediante il Fondo, si fa garante dell’operazione di finanziamento. La garanzia può essere attivata a fronte di finanziamenti concessi da parte di soggetti finanziatori autorizzati – tra cui anche noi di PrestaCap – e copre fino ad un massimo dell’80% dell’importo finanziato.

Chi può accedervi?

Possono accedere alla garanzia del Fondo tutte le piccole e medie imprese, in possesso dei parametri dimensionali previsti dalla disciplina vigente (vale a dire quelle fino a 250 dipendenti e 50milioni di fatturato).

L’accesso è possibile per le PMI di tutto il territorio nazionale e operanti in qualsiasi settore, salvo le attività finanziarie.

Tuttavia, le imprese agricole e quelle aventi sede o unità in Toscana possono beneficiare della sola controgaranzia, ossia possono fare richiesta di garanzia al Fondo solo in maniera indiretta, passando per un Confidi o un altro fondo di garanzia.

Come accedervi?

Per poter accedere alla garanzia del Fondo, le imprese devono essere in grado di rimborsare il finanziamento su cui ricade la garanzia e devono rispettare, pertanto, una serie di requisiti desunti dai dati di bilancio degli ultimi due esercizi.

L’impresa, che soddisfi tali criteri, potrà richiedere al proprio istituto finanziario, un finanziamento su cui sia acquisita la garanzia pubblica, e questi poi provvederà ad inoltrare la domanda al Gestore del Fondo.

Il Gestore esaminerà la richiesta e potrà richiedere all’intermediario finanziario eventuali informazioni aggiuntive necessarie al completamento dell’analisi e, al termine di tale fase di istruttoria, comunicherà l’esito della stessa sia all’intermediario sia all’impresa.

Perché rivolgerti al Fondo?

Ad oggi, la garanzia del Fondo si configura come la migliore agevolazione a disposizione delle imprese italiane per accedere al credito.

I vantaggi riguardano tutti i soggetti coinvolti, da una parte l’impresa può godere di una “corsia preferenziale” all’accesso al credito, potendo ottenere un finanziamento senza dover fornire ulteriori garanzie sullo stesso, dall’altra, il soggetto finanziatore può ridurre ampiamente i rischi legati all’operazione di finanziamento.

Nel solo 2016, le piccole e medie imprese che hanno avuto accesso al credito tramite la garanzia pubblica sono state 74.818 e le domande accolte nel complesso hanno raggiunto quota 114.487; e il trend è in crescita, a dimostrazione della diffusione sempre più ampia di tale agevolazione e del suo successo!

Il Fondo Centrale di Garanzia, dunque, può essere un ottimo strumento per sostenere le esigenze di liquidità e di investimento della tua azienda.

Cosa aspetti? Prepara la documentazione e inviaci la tua richiesta di finanziamento!